Silvia Vendramel

24/02/2017 – 24/03/2017

Silvia Vendramel (Treviso, 1972). Si occupa di scultura e installazione.
Rendendo tangibile ciò che è effimero e spesso estraneo ciò che è familiare, la sua ricerca si basa sullo spostare e trasformare elementi del quotidiano utilizzando svariati materiali a seconda del progetto. Il suo procedere varia, in equilibrio tra razionalità e intuito, in un dialogo costante con la mutevolezza del divenire.

Alcune delle mostre sono state: Fragile come una scultura, solido come un quadro,
a cura di Alberto Zanchetta, Villa Contemporanea, Monza, 2016; L’attenzione è tessuto novissimo, a cura di Ilaria Mariotti, Villa Pacchiani, S.Croce sull’Arno, Pisa, 2016; Neve. Sole. Ti seguo tempo ,museo maGRA, Granara, PR, 2016; Epicentri, a cura di Fabio Carnaghi, Terme di Como Romana, 2016; Dynamic, MuPa- Museo del paesaggio Torre di Mosto (VE), 2016; Dedans, a cura di Matteo Innocenti, Galleria Nicola Ricci, Carrara, 2016; Paper Weight, Ex Cartiera di Vas (BL), Dolomiti Contemporanee, 2015; L’origine è nuda, a cura di Alberto Zanchetta, Galleria FlavioStocco (TV), 2015; Il collasso dell’entropia, d’Arte Contemporanea di Lissone 2014; Soffi e altre stanze, Galleria Nicola Ricci, Carrara, 2014; K 06, IFCR Residences, Shangai, 2012; Round the clock, evento collateraledella 54° Biennale di Venezia, Spazio Thetis (VE) 2011; Here Exactly, Italian Academy, NY 2008 (Premio New York 2007); Con beneficio di inventario, Galleria DeFaveriArte (BL), 2007.

Carrello