Home About Exhibitions Artists Store Contacts


Sabina Feroci
Tessera PediÀ
19/06/2015
dal lunedì al sabato dalle 16 alle 19


Scarica il catalogo in formato PDF:
Download the catalogue in PDF format:




Sabina Feroci

La Carta è il mezzo attraverso cui Sabina riesce a dare vita ai suoi personaggi, al pari di un moderno Demiurgo, l’artista negli anni ha attraversato un percorso che l’ha portata a trasportare la bidimensionalità dell’illustrazione in un modo del tutto nuovo di fare scultura. La carta prende vita nelle mani di Sabina e diventa un medium tridimensionale, compatto, caldo, sia al tatto che alla vista.

Sabina inizia la sua carriera come illustratrice ma a un certo punto non riesce più ad accontentarsi della bidimesionalità della carta per esprimere i suoi sentimenti e inizia a sperimentare, senza particolari ricerche di tipo storico, trovando una tecnica che la porta a usare questo mezzo come base per dare una vita tridimensionale ai suoi soggetti.

I personaggi creati evolvono costantemente di opera in opera e quasi come in un’animazione di Toccafondo ci trasportano in una dimensione intima di sentimenti che vuole raccontare, attraverso la poesia di semplici gesti, tutto uno spettro di emozioni della natura umana e della sua condizione.

Da primordiali schizzi su carta, le creature di Sabina, si sviluppano in busti scultorei ben definiti che col tempo iniziano a prendere coscienza della loro dimensione fisica, della loro tridimensionalità e cominciano a interagire completamente con lo spazio circostante.

Lo stile molto Romantico di raccontare questi personaggi di carta si riflette anche nel modo in cui i soggetti sono rappresentati, con forme, movimenti, colori che vogliono ricordare la gestualità e la freschezza di esprimere il proprio pensiero tipica dei bambini.

Un modo di fare scultura genuino e fresco con materiali tanto caldi e avvolgenti che non possono lasciare indifferenti.



Carrara, 01/06/2015 - Marco Pedri


















Paper is the tool that Sabina manages to give life to her characters, like a modern Demiurge, the artist over the years has gone through a path that led her to carry twodimensional drawing in a whole new way to make sculpture. The paper comes to life in the hands of Sabina and becomes a threedimensional medium, compact, warm, both to touch and sight.

Sabina began his career as an illustrator but at some point was no longer satisfied with paper to express her feelings and begins to experiment, with no particular type of historical research, finding a technique that leads to use this medium as a base to give a threedimensional life to her subjects.

The characters created constantly evolve from work to work and almost like an animation of Toccafondo lead us into an inner dimension made of feelings that recounts, with simple gestures, a whole spectrum of emotions of human nature and its condition.

From primordial sketches on paper, the creatures of Sabina, develop into well-defined busts that over time they begin to become aware of their physical sizes (their threedimensionality) and begin to fully interact with the surrounding space.

The very Romantic way to create these characters of paper is also reflected in the way in which subjects are represented, with shapes, movements, colours that wants to remember the gestures and freshness of expression typical of the childlike innocence.
A way of doing sculpture genuine and fresh with materials so warm and welcoming, they can not leave indifferent.



Carrara, 06/01/2015 - Marco Pedri




 
Home About Exhibitions Artists Store Contacts